Alta Scuola ARCES

27 gennaio 2016

Alta Scuola ARCES

ARCES intende realizzare un’Alta Scuola, la cui sede è stata acquistata nel 2007 ed è al momento ancora in fase di ristrutturazione, nel desiderio di creare un nuovo polo di sviluppo strategico e di collegamento tra il sistema formativo e quello produttivo per la promozione della crescita e dell’occupazione, anche in chiave di rilancio delle risorse reali del territorio.

L’Alta Scuola ARCES costituisce il punto di arrivo di un lungo percorso intrapreso da ARCES negli anni, volto alla formazione di nuove figure professionali che, attraverso la capacità di interpretare gli elementi del territorio, vogliono concorrere alla salvaguardia delle identità locali e ad uno sviluppo economico della Sicilia.

L’aspirazione dell’Alta Scuola è promuovere l’eccellenza professionale nell’ambito manageriale, mantenendo un focus attento sulla dimensione etica e valoriale del lavoro e coltivando una vocazione internazionale. L’Alta Scuola vuole sviluppare alcune linee formative coerenti con le caratteristiche del territorio e capaci di dare risposte ai fabbisogni delle persone. In questo senso darà priorità al collegamento con le aziende per assicurare concretezza ed efficacia alla formazione e contribuire alla creazione di qualificate opportunità di lavoro.

Gli ambiti prioritari di intervento sono stati individuati nei seguenti settori:

Beni Culturali, Turismo ed Accoglienza

Pubblica Amministrazione

Sanità

ICT

Artigianato

Agroalimentare e Pesca

Un’Alta Scuola, quindi, le cui caratteristiche saranno innovazione ed eccellenza, e che guarderà alla formazione di giovani siciliani, futuri protagonisti della riqualificazione del proprio territorio e della valorizzazione dell’identità culturale ed imprenditoriale dell’Isola. Un’iniziativa che fa leva sulle capacità del capitale intellettuale locale e si propone di incontrare i migliori studenti universitari, laureandi e neolaureati, per dare loro una formazione in linea con le esigenze delle aziende. Le imprese potranno collaborare alla realizzazione dell’Alta Scuola, garantendo l’accoglienza di un certo numero di stageurs al termine delle iniziative formative, per poterne valutare il possibile recruiting, ove si rendesse necessario procedere a nuove assunzioni, ma anche offrendo docenze e contribuendo alla definizione dei programmi formativi e all’erogazione di borse di studio.